Le Origini

L’inizio di un’importante avventura che porterà Francesco Zamperini, attraverso l’affisso Dell’Antico Guerriero, a diventare uno degli allevatori più conosciuti d’Eurepa.

L'Affisso

L’affiso Dell’Antico Guerriero nasce con lo scopo di selezionare sempre dei soggetti con grandi doti caratteriali, di salute e di tipo.

Il Successo

Il vero successo è la continuità con cui riusciamo ad allevare soggetti che trionfano sempre nei ring e nelle loro famiglie.

FRANCESCO ZAMPERINI PRESENTA

LA STORIA DELL’ALLEVAMENTO

Solo sul Portale ANITCOGUERRIERO.COM

NATO PER ALLEVVARE E ADDESTRARE

GLI ANNI ’70

Nasco come figlio d’arte, visto che mio padre ancora prima della mia nascita allevava Pastori Tedeschi e gareggiava con essi, sia in esposizioni che in prove di lavoro. Per questo, e per la passione e amore verso i cani che sin da piccolissimo si evidenziò in me, il mio debutto nel mondo cinofilo fu precoce. Infatti all’età di soli 11 anni partecipai alla prima prova di lavoro Enci con un Pastore Belga Terviuren. Nel 1973 vinsi la mia classe al Gran Premio di Autunno, una prova di valenza internazionale a quei tempi, con Dariel, Pastore Tedesco che fu il mio compagno di infanzia, tanto che preferivo trascorrere i miei pomeriggi con lui a fare esercizi nel parco vicino casa, invece di andare a giocare a pallone. Con lui gareggiai a prove di lavoro fino alla classe c (attuale ipo3), al Campionato S.A.S. ’75 (all’epoca con regolamento differenziato) e nell’ottobre ’75 conseguii il brevetto AS.A.S (attuale SchH, così si introdussero i brevetti in Italia).

In quegli anni gareggiai a molti trofei internazionali e proprio in uno di questi conobbi il Rottweiler, con il quale si può proprio dire che fu amore a prima vista. Nel 1975 e nel 1976 partecipai ai primi corsi che si organizzarono in Italia per addestratori e figuranti. Fino ad allora in Italia non esisteva questa figura ufficialmente. Lì cominciai ad avere anche le prime nozioni cinotecniche motorie e caratteriali, che seguitai a coltivare frequentando corsi di morfologia con luminari della cinofilia come Tina Violi Gussoni, Angelo Tavazzani, Franco Bonetti, Walter Gorrieri etc. Grazie alla nuova formazione da me conseguita in questi corsi, nel ’77 fui convocato in una prova di lavoro dal giudice Sig. Gilberto Fanfoni in qualità di figurante e questa fu una delle prime prove che si svolgeva con un figurante con una formazione specifica.

LA FILOFOSIA DI FRANCESCO

Francesco Zamperini ha sempre continuato con impegno e dedizione la sua passione per l’adedstramento cinofilo raggiungendo traguardi sempre più ambizioni.

L'INIZIO DELLA PASSIONE

IL ROTTWEILER

Seguì un breve stop alla mia vita agonistica, ma non cinofila, prima per il servizio militare e poi per motivi di lavoro, che mi portarono lontano dall’Italia, ma continuai comunque a seguire la cinofilia traendone esperienze per me positive.
La mia attenzione era concentrata sul Rottweiler, che nel frattempo mio padre aveva cominciato ad allevare, studiavo lo standard della razza, frequentavo importanti manifestazioni e cominciava a così a delinearsi nella mia mente quello che diventerà il Rottweiler Dell’Antico Guerriero. Alla fine degli anni ottanta, dopo aver visto decine di cucciolate, trovo finalmente il cucciolo di rottweiler che mi piace, figlio di un’ottima fattrice tedesca e di un maschio che all’epoca era solo un certo Benno Von Der Schwazern Heide.

MOMENTI IMPORTANTI NELLA STORIA DEL ROTTWEILER

NOI C’ERAVAMO

Oggi si può affermare che Benno è uno dei capostipiti dell’ attuale rottweiler.  Questo fu un segnale per me che la mia interpretazione della razza era giusta e forse, come tanti dicono, il rottweiler era ed è nel mio DNA. La mia prima femmina sarà mamma e nonna di tanti campioni europei e mondiali, sia FCI che IFR e Klubsieger di molti paesi. Con questi due rottweiler, Kanke del Raco d’Aroca e Bettsy, che tanto mi hanno dato non solo come allevatore ma anche come uomo, rientrai in Italia e iniziai così alla fine degli anni ’80 ad allevare questa splendida razza.

I ROTTWEILER CHE HANNO FATTO AL STORIA

Come tutte le razze più antiche, anche nel rottweiler sono tantissimi i soggetti che hanno fornito un contributo indispensabile al processo di selezione.

FRANCESCO ZAMPERINI PRESENTA

LA STORIA DELL’ALLEVAMENTO

Solo sul Portale ANITCOGUERRIERO.COM

LA NASCITA DEL MITO

L’AFFISSO DELL’ ANTICO GUERRIERO

Il mio affisso “Dell’Antico Guerriero” verrà riconosciuto ufficialmente dall’Enci nel 1995. Le mie cucciolate hanno sempre seguito l’ordine alfabetico. Dalla cucciolata con la lettera E nasce uno dei soggetti tra i più rappresentativi in quegli anni che è Elliot dell’Antico Guerriero. Seguiranno poi le cucciolate H ed I, che influenzeranno molto il mio allevamento. Infatti nella cucciolata H nasce Hero, papà del campione del mondo Darko e Hope, mamma di un altro campione del mondo Arkon dell’Antico Guerriero, il cui papà è l’indimenticabile Indio Dell’Antico Guerriero. La cucciolata I, con Indio e le sue sorelle, Inka e Iuma, metterà le basi del mio allevamento e non solo, attraverso le eccezionali caratteristiche sia morfologiche che caratteriali trasmesse in riproduzione. Un altro soggetto basico del mio allevamento è Siri dell’Antico Guerriero, che molto ha dato soprattutto per i colori ed il tipo di testa dei miei soggetti.

MOMENTI IMPORTANTI

IL SUCCESSO

Negli anni che seguirono, molti risultati hanno portato alto il nome “ Dell’Antico Guerriero”, oltre che per la qualità dei soggetti anche per i proprietari che con il loro impegno e la loro presenza hanno permesso tutto questo. Non è possibile menzionarli tutti perché sicuramente ne dimenticherei qualcuno, ma non posso non ricordare alcuni soggetti che nel corso degli anni hanno ottenuto risultati di altissimo livello ed ognuno di loro ha segnato un momento importante nella storia Dell’Antico Guerriero.: sto parlando di Elliot, Indio, iuma, Hope, Arkon, Siria, Malesia, Nikos, Obelix, Sharon, Harko e Indios.

L’addestramento ha continuato a far parte della mia vita, sia per la preparazione dei miei soggetti per il conseguimento dei titoli necessari ad una carriera agonistica non solo di lavoro ma anche di bellezza (ZTO, IPO, etc..), sia per la mia passione sportiva nelle prove di difesa e utilità. Nel corso degli anni ho preparato ed ho condotto moltissimi soggetti da 0 fino a SchH3 e IPO3, ho gareggiato in trofei internazionali ed in campionati italiani fini a rappresentare il nostro Paese in qualità di componente della squadra italiana, sia ai mondiali di lavoro con il Rottweiler che con il Pastore Tedesco, sempre qualificandomi e classificandomi.
Per ben due volte, con due Rottweiler da me allevati, preparati e condotti, Indio Dell’Antico Guerriero e Indios Dell’Antico Guerriero ho conseguito il titolo di Campione Italiano Enci di lavoro e il titolo di Campione Assoluto Enci, unici due rottweiler in Italia ad aver conseguito quest’ultimo.

FOTO GALLERY

MOMENTI DELLA NOSTRA STORIA

PRONIPOTI
NEWS
I CAPOSTIPITI DELL’ANTICO GUERRIERO

I capostipiti del nostro allevamento sono sempre stati selezionati con cura e senza copromessi, seguendo dal primo giorno ad oggi sempre lo stesso obiettivo: salute, carattere, tipo.

FRANCESCO ZAMPERINI PRESENTA

LA STORIA DELL’ALLEVAMENTO

Solo sul Portale ANITCOGUERRIERO.COM

CONOSCIUTI E INVIDIATI OVUNQUE

DELL’ ANTICO GUERRIERO NEL MONDO

I successi dei soggetti Dell’Antico Guerriero nelle più importanti Expo e prove di lavoro in Germania e Italia negli anni ’80, insieme alle sempre più garantite caratteristiche genetiche, hanno fatto sì che, anche nei decenni in cui internet non era diffusa ed utilizzata, l’allevamento fosse conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo. Come conseguenza i soggetti del nostro allevamento iniziarono ad essere esportati in molti altri paesi, in particolare in Europa Centro- Occidentale e nel continente Americano. Tra i principali campioni che hanno fatto la storia fuori Italia ricordiamo : Brad Pitt, Trinity, Samoa, Loren, etc., tutti i soggetti che sono stati capostipiti delle principali linee di sangue di varie nazioni. Ancora oggi i soggetti del nostro allevamento sono molto richiesti nei vari continenti.

FOTO GALLERY

NOSTRI SOGGETTI DIVENUTI IMPORTANTI CAMPIONI ALL’ESTERO

I CAMPIONI DI OGGI

I campioni di oggi sono quelli che faranno la nostra storia di domani.
E visto i risultati che stanno ottenendo i nostri soggetti, sicuramente sarà una bella storia.

OGGI E DOMANI

DELL’ANTICO GUERRIERO

Sono stato Consigliere Nazionale per il Rottweiler Club Italiano, con il ruolo di responsabile per la selezione della razza ( ZTP) ; ho fatto parte del Comitato tecnico Addestramento RCI e della Commissione per gli esami figuranti RCI, nonché del Comitato Addestratori Enci e comitato allevamento Enci . Inoltre sono delegato Enci sia per le prove di utilità e difesa sia per le esposizioni, ruolo da me svolto in entrambi i casi e nel caso delle prove anche nella massima espressione del Campionato Nazionale.

STORIA MODERNA

CAMPIONI PROCLAMATI DI RECENTE

ULTIME NEWS

STORIA ATTUALE

17 Apr 19
Layout Cane 2019

Indios Dell'Antico Guerriero x Rachele Dell'Antico Guerriero...